Press Releases

I Carrelli a Grande Portata Hyster Diventano Elettrici

 Link permanente   tutti i messaggi
Hyster_electrification_250Le dimensioni dei carrelli elettrici si apprestano a spiccare il volo grazie ad Hyster che annuncia che sono in corso i test sui carrelli elevatori a grande portata con motori elettrici.  L'azienda dichiara che, nel prossimo futuro, i clienti che operano nei settori portuale e dell'industria pesante avranno la possibilità di optare per i modelli elettrici anche per le flotte a grande portata, azzerando le emissioni e ottenendo prestazioni di pari livello per tutti i turni di lavoro.

“Il marchio Hyster® è sinonimo di carrelli per impieghi gravosi, per cui Hyster si propone quale candidato naturale a sostegno della nuova generazione di carrelli elettrici di grandi dimensioni,” ha detto Brett Schemerhorn, President Big Trucks, di Hyster per le Americhe. “Con l'impiego di un approccio modulare e tecnologia innovativa, le applicazioni potranno presto contare sulla massima flessibilità nella scelta della migliore soluzione ad emissioni zero per le loro esigenze.”

“L'approccio modulare al progetto consentirà la flessibilità nella fonte di alimentazione a bordo,” ha continuato. “I primi modelli introdotti saranno probabilmente alimentati con batterie agli ioni di litio. Tuttavia, grazie al nostro rapporto con Nuvera Fuel Cells, prevediamo per la fase successiva l'implementazione delle celle di idrogeno.  Le celle di idrogeno consentiranno rifornimenti rapidi, con conseguente maggiore produttività e superiore autonomia tra i rifornimenti.”

Per aiutare l'industria pesante e i porti a mantenere un basso costo totale di esercizio, Hyster è stata la prima ad introdurre redditizie soluzioni a basse emissioni con l'installazione dei motori diesel Tier 4 / Fase IV sulla sua gamma di carrelli a grande portata. È ora all'avanguardia nel settore con lo sviluppo di soluzioni che consentano di trasformare applicazioni redditizie a basse emissioni in redditizie ad emissioni zero con l'impiego di carrelli elettrici.  

“Come già nel caso dei Tier 4 / Fase IV, per l'applicazione dei motori elettrici ai carrelli a grande portata, tutto sta nel riuscire a bilanciare il movimento verticale del carico alla presa di forza in abbinamento alla trazione,” ha dichiarato Jan Willem van den Brand, Director Big Truck Product Strategy & Solutions per Hyster.  “Questo equilibro è indispensabile per garantire l'efficienza, evitando al tempo stesso impianti elettrici sovradimensionati e un range di movimento inaccettabile.”

Per favorire l'efficienza e la gestione dei costi, i nuovi carrelli elettrici verranno realizzati a seconda delle esigenze della specifica applicazione. In precedenza, per determinare la potenza da erogare, ci si basava sul ciclo di utilizzo dell'applicazione, comprendente fattori quali potenza del motore, forza di trazione, portata e velocità. 

“Con i motori elettrici, ci sono ulteriori variabili del ciclo di utilizzo da prendere in considerazione,” ha spiegato Van Den Brand. “Ore di funzionamento e numero di movimentazioni, costi energetici (idrogeno rispetto ad elettricità) e costi di allestimento delle infrastrutture, come pure valutazioni sul tempo e sui costi di ricarica o di rifornimento, devono essere tutti attentamente 
ponderati al momento dell'elettrificazione di un carrello a grande portata.”

Un progetto per l'elettrificazione di un porta-container pieni Hyster® è attualmente in corso. Ulteriori informazioni su questo progetto e sulle innovazioni dei carrelli elettrici Hyster® verrano svelate in occasione della mostra TOC Europe in programma ad Amsterdam nel giugno 2017.