Press Releases

Finisce la produzione del modello di carrello elevatore a forche dopo oltre 25 anni … i ricordi dell‘A-Team.

 Link permanente   tutti i messaggi

Lo scorso anno, dopo oltre 25 anni di produzione, Hyster ha prodotto l'ultimo di una lunga serie di carrelli elettrici a tre ruote XL da 24 V.   Il modello A1.00-1.50XL è stato un carrello unico nella storia di Hyster, in quanto ogni aspetto della progettazione, dello sviluppo e del collaudo è stato curato in Scozia, presso lo stabilimento di Irvine, a circa 8.000 km dal centro di sviluppo mondiale di Portland (USA). 

production-of-hyster-axl-ends_ContentImageNon c'è quindi da stupirsi se il gruppo centrale di 12 ingegneri, molti reclutati all'esterno del settore, è stato soprannominato "A-Team" come la famosa serie televisiva statunitense trasmessa all'inizio degli anni Ottanta. Questi ingegneri erano stati assunti allo scopo specifico di creare un nuovo carrello elettrico a 3 ruote, progetto che riuscirono a completare entro il termine previsto di 2 anni.  Un successo notevole, considerato che a quei tempi CAD e FEA erano ancora soltanto nella mente degli sviluppatori e si lavorava con i tavoli da disegno.

Bobby Dickson, invitato a unirsi all'A-Team nel 1984, racconta con giustificato orgoglio come il disegno originale abbia resistito al passo del tempo: "non avremmo mai pensato che il nostro progetto, terminato in 2 anni, sarebbe stato ancora in produzione dopo 25 anni; nonostante i vari aggiornamenti; il progetto originale era stato costruito per durare".

Il carrello elevatore a forche A1.00-1.50XL era un veicolo compatto con trazione posteriore; la rotazione libera delle ruote anteriori consentiva di raggiungere un "raggio di sterzo zero".  Si trattava di un concetto semplice, ma efficace, che funzionando così bene ha consentito di ottenere costi operativi molto bassi.  Sfortunatamente tutte le cose belle prima o poi finiscono: dopo la produzione di oltre 16.000 carrelli, a dicembre dello scorso anno da Craigavon è stato spedito l'ultimo carrello di questa serie, con destinazione Lussemburgo. 

A questo punto, una delle più grandi sfide che Hyster doveva affrontare era quella di creare un carrello migliore, ma lo scorso anno il progetto originale è stato sostituito dai carrelli compatti a trazione posteriore della generazione successiva, i modelli A1.3-1.5XNT da 24 V.

Questo nuovo carrello assicura economicità, alte prestazioni, lunga durata della batteria e notevole manovrabilità, risultando ideale per le applicazioni con impieghi poco o moderatamente gravosi. I suoi motori CA (sollevamento/sterzo e trazione), consentono una velocità massima di 12 km/h e una velocità di sollevamento di 0,3 m/s. Le modalità di funzionamento eLo e HiP sono garanzia di "eEquilibrio" delle prestazioni e del consumo di energia.

Il modello A1.3-1.5XNT, completamente nuovo, viene costruito presso lo stabilimento di 35.896 m2 di Craigavon, aperto nell'aprile 1981, che a oggi conta oltre 600 dipendenti.  Lo stabilimento NACCO Materials Handling Group (NMHG), che negli ultimi anni ha beneficiato di investimenti significativi, tiene fede alla sua filosofia di produrre alti volumi, a un costo ridotto, con un'ottima qualità e nel rispetto delle tempistiche previste. A gennaio 2012, la European Foundation of Quality Management (Fondazione Europea di Gestione Qualità) ha conferito allo stabilimento NMHG il prestigioso riconoscimento Northern Ireland Quality Award 2011 (Premio Qualità Irlanda del Nord).

Siccome Bobby Dickson è l'ultimo membro rimasto dell'A-Team originale, riteniamo che sia opportuno lasciare a lui l'ultima parola sul nuovo modello A1.3-1.5XNT.  A malincuore ammette che nonostante "le esigenze dei clienti non siano cambiate molto dal lancio di AXL nel 1985, negli ultimi anni le nuove tecnologie di produzione e di sistema sono avanzate così tanto e così rapidamente da rendere inevitabili i cambiamenti.  Sono orgoglioso di aver partecipato allo sviluppo di un modello originale che è riuscito a resistere al passo del tempo e che ha incarnato la forza della competenza britannica nella produzione di carrelli elevatori a forche".