• INIZIATIVE PER LA SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE

    GIALLO, NERO, ROSSO…E VERDE.

    Hyster cerca di ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente

    Hyster Eco LogoHyster é parte di Hyster-Yale Group, Inc, la cui casa madre è Hyster-Yale Materials Handling, Inc., che riconosce la sostenibilità ambientale ed i più alti standard di salute e sicurezza nei propri prodotti, nei propri ambienti di lavoro e nella propria comunità come fondamentali per le sue operazioni mondiali.

    Nel settore della movimentazione dei materiali vi sono numerose opportunità per minimizzare l'impatto sull'ambiente. L'industria ha messo a punto macchine e attrezzature in grado di ottimizzare la gestione del flusso dei beni e delle merci, un fattore essenziale per un'economia vibrante. Riuscendo a realizzare prodotti che permettono di migliorare la qualità dell'aria, ridurre il consumo di energia, minimizzare la produzione di scarti e rifiuti, aumentare la capacità di riciclaggio e accrescere la sicurezza, Hyster contribuisce attivamente alla sostenibilità ambientale.

    Nello specifico, Hyster è attiva nella riduzione dei consumi di energia per i propri carrelli e presso le proprie strutture, intervenendo, tra l'altro, con le seguenti misure:

    Sui carrelli

    • Utilizzando efficienti motori CA e tecnologie di controllo, compresi motori a recupero di energia.
    • Engineering e progettazione innovativi per minimizzare il consumo di energia, ridurre i pesi e accrescere i livelli di efficienza e rendimento dei cinematismi di trasmissione e dei sistemi idraulici. Stretta collaborazione con i partner della catena di approvvigionamento e fornitura per integrare motori a bassissime emissioni di particolato (fuliggine) e di anidride carbonica.
    • Su diverse serie di carrelli e dove i requisiti applicativi lo consentano, è possibile impostare la modalità di risparmio energetico e di carburante, mantenedo la modalità di operazione richiesta a livelli di prestazioni e produttività massimi
    • Produzione di carrelli elevatori che funzionano con combustibili alternativi più puliti, abbinata alla ricerca di fattibilità sulla realizzazione di carrelli con celle combustibili a idrogeno.
    • Progettazione, per i carrelli termici (ICE), di trasmissioni innovative che consentano di ridurre l'usura e il consumo di pneumatici e freni.
    • Carrelli elettrici a recupero e conseguente riutilizzo di energia in fase di frenatura e di abbassamento dei carichi.

    Negli stabilimenti e le strutture

    • Da oltre 10 anni vengono utilizzate vernici a basso contenuto di composti organici volatili (VOC).
    • Introduzione dei processi di verniciatura a polveri in alternativa a quelli con vernici tradizionali, nell'intento di ridurre ulteriormente le emissioni di VOC.
    • Monitoraggio dei consumi elettrici e di gas naturale come parte del programma di controllo e gestione dei consumi energetici.
    • Presso le zone di lavoro e preparazione, vengono utilizzati sistemi di illuminazione generale a LED a risparmio energetico, muniti di sensori che li attivano solo quando necessario.
    • Sono in corso ricerche mirate al riutilizzo dell'energia sviluppata durante i processi produttivi.
    • In collaborazione con vari fornitori, sono stati introdotti contenitori e piattaforme di immagazzinaggio riutilizzabili, per contribuire a ridurre il ricorso a imballi monouso nei processi di produzione e nella catena di approvvigionamento e fornitura.
    • Gli stabilimenti di produzione sono certificati in conformità alle norme ISO 14001, a riprova di una corretta gestione dei principi e gli obiettivi di salvaguardia dell'ambiente.

    Per ulteriori informazioni sui programmi Hyster-Yale Group per la salvaguardia dell'ambiente, si fa riferimento al testo completo del rendiconto aziendale sulle performance in ambito socio-ambientale 2013 Corporate Responsibility Report.