Press Releases

Nuove Possibilità Di Gestione Dei Container in Seconda Fila Da Hyster

 Link permanente   tutti i messaggi
250 - 2nd railHyster Europe ha messo a punto nuove soluzioni per contribuire alla gestione dei container nei terminal sui vagoni ferroviari posizionati in seconda fila.

"Gli operatori dei terminal vogliono ridurre i danni e migliorare l'efficienza nel gestire i container sul secondo binario", ha affermato Mark Nailer, Industry Manager per Hyster Europe. "In stretta collaborazione con i clienti del terminal abbiamo messo a punto un ReachStacker con una cabina rialzata e controllato da remoto per le operazioni del braccio e dello spreader effettuate a piedi".

Gestione dal secondo binario con una cabina rialzata

La nuova cabina sollevabile incernierata è disponibile a richiesta per il modello ReachStacker RS46 Hyster®, la quale aiuta gli operatori ad avere una visibilità diretta delle posizioni superiori in angolo dei container sul secondo binario, anche quando vi è un container cubico alto su un vagone posizionato in prima fila. 

In precedenza, l'utilizzo di videocamere o altri dispositivi, noti come rilevatori, per direzionare l'operatore, soffrivano di alcuni limiti, il che incrementava il tempo necessario allo svolgimento dell'operazione nonché i costi per singolo container movimentato.

"La cabina viene sollevata e abbassata senza interruzioni su un braccio incernierato, il che facilità all'operatore la visione oltre un container, migliorando immediatamente la produttività", ha riferito. "Entrambe le porte devono essere chiuse ed è possibile elevarla mentre si è alla guida, sebbene la velocità venga ridotta automaticamente a 10 Km/h".

Per gestire un carico pesante a una certa distanza, è possibile impiegare uno stabilizzatore davanti al ReachStacker. Vi è altresì la possibilità di inclinare la cabina fino a 10 gradi il che contribuisce a fornire una miglior visibilità quando si gestiscono pile elevate e rende questo tipo di lavoro più comodo.

"L'altezza complessiva del ReachStacker quando la cabina è abbassata è la stessa del modello standard, al contrario di modelli della concorrenza che utilizzano un montante", ha affermato. "Ciò contribuisce a impedire che venga compromessa la visibilità posteriore.  In aggiunta, rende più facile il trasporto su strada e velocizza la messa in servizio del carrello elevatore". 

I costi di manutenzione rimangono altresì contenuti grazie a caratteristiche quali un solo punto di ingrassaggio. Nel caso in cui il conducente si infortuni o se il carrello elevatore si danneggia sono inoltre presenti leve per abbassare la cabina manualmente sia sul carrello sia nella cabina stessa.

Gestione sul secondo binario con un comando da remoto

"I rilevatori vengono sovente utilizzati quando si effettua la gestione sul 2o binario, ma non sono più necessari", ha riferito Mark. "Inoltre abbiamo messo a punto un nuovo comando da remoto per il braccio e lo spreader che consente al conducente di posizionare il container mentre si muove a piedi".

In primo luogo il conducente posiziona il container all'incirca nella posizione corretta sul vagone. Dopo aver selezionato la modalità di funzionamento da remoto che immobilizza il veicolo, il conducente lascia il ReachStacker.

"Il conducente si porta in una posizione sicura con buona visibilità del vagone sul secondo binario e utilizza il comando da remoto per spostare il braccio e lo spreader", ha aggiunto. "Tutti i dati operativi importanti possono essere visti sull'unità di comando da remoto per posizionare il container velocemente e con facilità, il che significa che il conducente può lavorare in modo indipendente senza la necessità di un rilevatore". 

Per la gestione tradizionale dal primo binario, Hyster Europe offre diverse opzioni ReachStacker tra cui ReachStacker intermodali con rami scambiare le casse. Hyster Europe offre inoltre molteplici soluzioni per tutti i tipi di gestione su binari, trattasi di riciclo, bobine metalliche, piastre metalliche, tubi di acciaio, rulli di carta, legname o altre tipologie. 

Per ulteriori informazioni, visita www.hyster.eu.