Press Releases

Nuovo Contribuito a Sostegno Dello Sviluppo Di Un Carrello Porta-container Hyster® Alimentato a Celle a Combustibile Per Il Porto Di Los Angeles

 Link permanente   tutti i messaggi

to_europe_250 Prima del Congresso Greenport che si terrà dal 16 al 19 ottobre, Hyster Company ha annunciato di aver ricevuto un contributo dal California Climate Investments (CCI) a sostegno dello sviluppo di un carrello, ad emissioni zero, per la movimentazione di container, alimentato da una cella a combustibile Nuvera®.

 
Il finanziamento, erogato dal California Air Resources Board (CARB), parte del CCI, il programma “cap and trade” per contrastare i cambiamenti climatici dello Stato della California, intende aiutare Hyster e i suoi partner a sviluppare un carrello, ad emissioni zero, per la movimentazione di container per un cliente del Porto di Los Angeles.

Il carrello elettrico Hyster® per la movimentazione di container carichi in fase di sviluppo verrà alimentato da una cella a combustibile Nuvera® abbinata ad una batteria agli ioni di litio.  Il presente comunicato fa seguito alla notizia pubblicata nel 2017 con la quale si annunciava che era in fase di collaudo un carrello Hyster® H1150HD-CH per la movimentazione di container con motori completamente elettrici e una grande batteria agli ioni di litio.

“La giusta opzione di alimentazione per un carrello dipende dalla specifica applicazione,” ha dichiarato Lyndle McCurley, Vicepresidente, Big Truck Sales di Hyster per le Americhe. “Mentre la grande batteria agli ioni di litio si prevede possa essere adatta per applicazioni con ciclo di utilizzo medio, riteniamo che il carrello alimentato da una batteria ricaricata da una cella a combustibile di bordo sia più adatto per soddisfare le esigenze di questo particolare cliente nel porto di Los Angeles”

Il caricatore Hyster® ad emissioni zero con una cella a combustibile e batteria agli ioni di litio è in grado di soddisfare efficacemente applicazioni caratterizzate da un maggior assorbimento di energia e cicli di lavoro gravosi, perché si prevede che il carrello possa funzionare per l’intera giornata prima che sia necessario procedere al rifornimento di idrogeno.  Poiché il carrello è anche in grado di garantire una maggiore autonomia tra le successive ricariche della batteria, questo agevola anche le attività con periodi d pausa irregolari per le quali potrebbe non essere possibile programmare la carica della batteria nel corso della giornata.

Hyster intende offrire il carrello per la movimentazione di container alimentato a cella a combustibile e batteria con una serie di opzioni di carica.  Il modello in fase di sviluppo si avvarrà probabilmente di una carica rapida completamente integrata.

“L'idrogeno e l’alimentazione della rete elettrica offrono soluzioni di alimentazione complementari per i porti,” ha dichiarato McCurley. “Ove le esigenze di alimentazione di una flotta di carrelli elettrici a grande portata è probabile che superino le capacità di alimentazione della rete, l’idrogeno può fornire ai porti energia prontamente disponibile senza la necessità di un’infrastruttura per la ricarica elettrica di elevata capacità.” 

“La carica elettrica per un gran numero di carrelli nell’arco della giornata rende ancora più complessa la programmazione complessiva dell’attività lavorativa nel terminal, problema questo che può essere eliminato con l’impiego dell’idrogeno,” ha proseguito, spiegando che con la tecnologia a celle ad idrogeno, Hyster prevede che il carrello a grande portata in fase di sviluppo sia in grado di fornire energia ‘pulita’ con zero emissioni, oltre ad un basso costo di proprietà e prestazioni paragonabili a quelli dei corrispondenti modelli diesel.

Si ritiene che il nuovo carrello alimentato a celle a combustibile possa anche trarre vantaggio dai sistemi di recupero energetico brevettati da Hyster® presentati nella prima parte del 2018 alla TOC Europe di Rotterdam, in Olanda. Recuperando e immagazzinando l’energia prodotta durante l’abbassamento dei carichi e in fase di frenata, i carrelli elettrici Hyster® di movimentazione dei container si prevede possano garantire un superiore ciclo di guida, aumentando l’autonomia prima della ricarica. Gli innovativi sistemi mirano ad aumentare il tempo di piena operatività e la redditività per le applicazioni portuali contribuendo anche a ridurre i costi energetici per la ricarica. 

Rappresentanti di Hyster illustreranno le ultime novità relative agli sviluppi dei carrelli elettrici a grande portata ad emissioni zero al Congresso Greenport di Valencia dal 16 al 19 ottobre 2018.  Giovedì 18 ottobre alle 15.10 Willem Nieuwland, Capoprogetto di Hyster Europe, presenterà la sessione “Fonti energetiche alternative per attrezzature da stabilimento mobili” nell’ambito del tema dell'evento dedicato alla ricerca e sviluppo di tecnologie ecologiche.

Hyster avrà anche un proprio padiglione in occasione di tale evento nel quale i visitatori potranno ricevere maggiori informazioni sulle soluzioni Hyster® per la movimentazione dalla nave al deposito in applicazioni ‘ecologiche’ per porti e terminal. 

Per ulteriori informazioni e per rimanere aggiornati sugli ultimi sviluppi sulla movimentazione ad emissioni zero, visitare www.hyster.com.

Per registrarsi per partecipare al Congresso Greenport, visitare il sito http://www.greenport.com/congress .