Press Releases

Soluzioni Logistiche Hyster® in Movimento all’ELA Container

 Link permanente   tutti i messaggi
250ELA_ContainerOgni minuto è prezioso all’ELA Container GmbH dove occorre caricare e scaricare rapidamente gli edifici mobili in deposito, in modo da poterli impiegare per uffici e scuole, dormitori e asili, oltre a filiali di banche, servizi igienici, locali di trattamento e stoccaggio. I carrelli elevatori Hyster® per impieghi gravosi trasportano gli edifici mobili con un spreader appositamente sviluppato, impiegabile per container non conformi alle dimensioni standard dei container marittimi.

In 12 sedi europee, ELA utilizza 16 carrelli elevatori Hyster® per impieghi gravosi, fra cui 7 carrelli H16XM-6, per il trasporto dei container. L’elemento chiave è lo spreader personalizzato, sviluppato da Hyster Europe in modo da raggiungere con precisione l’angolo del container ELA per sollevare l’unità. Gli angoli dei container sono stati sviluppati da ELA e sono quindi molto diversi da quelli ISO, che solitamente caratterizzano i normali container marittimi.

I carrelli Hyster® sono la spina dorsale del deposito

"I robusti carrelli elevatori per impieghi gravosi prelevano i container, li portano nelle aree destinate alla manutenzione e pulizia, e si accertano che vengano preparati per i successivi clienti,” ha dichiarato il gestore della flotta ELA, Holger Schwenen. “Sia il caricamento che lo scaricamento dei container dal carrello e il loro trasporto all’interno del sito della nostra azienda richiedono una certa cautela." 

La soluzione messa a punto da Hyster Europe consente di sollevare e trasportare i container in modo affidabile senza danneggiare le delicate pareti contenenti le linee di alimentazione di acqua ed elettricità. Inoltre, una speciale protezione evita la rigatura delle superfici superiori ed inferiori dei container.

Grazie all’intelligente design dello spreader, è possibile prelevare facilmente e rapidamente container di diverse lunghezze, altezze o larghezze.  È possibile regolare lo spreader per container di dimensioni comprese tra 5.015 e 10.000 mm di lunghezza e tra 2.500 e 3.000 mm di profondità. 

"Nel 2001, abbiamo usato il primo carrello Hyster® a grande portata, un carrello da 12 tonnellate con spreader, per trasportare gli edifici mobili nel nostro deposito," ha aggiunto Schwenen. "Il vantaggio era rappresentato dalla precisione di prelievo dei container e dal dispositivo di bloccaggio che impedisce scivolamenti imprevisti." 

“Inoltre, una telecamera assiste ora l’operatore del carrello per l’esatto posizionamento dello spreader.  In passato, ci limitavamo a sollevare e trasportare i container con le forche, per cui, a seconda delle dimensioni, il carico poteva risultare alquanto instabile,” ha spiegato Schwenen.

ELA costruisce la cappella di Kaliningrad

Fondata nel 1972, oggi ELA ha più di 650 dipendenti nel mondo, compresi 40 consulenti mobili sul campo. Più di 22.000 unità portatili sono a disposizione per il noleggio con soluzioni di spazi per tutti i settori, compresi cantieri edili, musei, ospedali, scuole, fiere o chioschi da spiaggia. 

“Sia che si tratti di container usati o di unità realizzate su misura, costruiamo, spazi mobili per quasi tutte le applicazioni, che i clienti possono noleggiare o acquistare da noi," ha detto Michael Schmidt di ELA Marketing. "Il singolo cliente può scegliere la dimensione e la disposizione delle stanze e il numero dei piani, oltre alle eventuali attrezzature integrate.”

“Finora l’ordine più strano che abbiamo ricevuto è stato l’incarico per la costruzione di una cappella a Kalingrad, Russia,” ha spiegato. Per realizzarla, ELA ha abbinato cinque ‘versatili unità di alta qualità’ disposte nel longitudinalmente. L’edificio di 75 metri quadri è stato poi suddiviso in una sala per il culto, una sacrestia e servizi igienici. In un secondo momento, sono stati costruiti sul posto il tetto a punta con una croce e il primo piano.

"Per il trasporto delle unità mobili, impieghiamo un totale di 60 camion speciali di proprietà dell’azienda, dotate di gru di carico," ha detto Holger Schwenen. “Comunque, i carrelli elevatori per impieghi gravosi utilizzati per il trasporto dei container sono insostituibili nel deposito.”

Inoltre, parecchi carrelli Hyster® di piccole dimensioni, come il transpallet elettrico con operatore a terra P1.6, vengono usati per la movimentazione dei materiali nei locali dell’azienda.

“Usiamo i carrelli elevatori Hyster® perché sono durevoli, robusti e affidabili, e siamo stati rassicurati dalla loro facilità sia d’uso che di manutenzione,” ha aggiunto Schwenen.  “ELA si affida a Thünemann Fördertechnik dal 2009.  Sono un competente concessionario Hyster®, che effettua rapidamente riparazioni urgenti e questo è un grande vantaggio sulla concorrenza nel nostro settore.”

“Lavoriamo anche sempre su nuove idee. Ad esempio, gli stabilimenti ELA hanno in programma di iniziare ad usare un carrello elevatore elettrico Hyster® J5.5. Questo carrello da 5,5 tonnellate non farà al caso nostro soltanto in quanto ad emissioni zero, ma anche grazie al suo compatto design," ha spiegato Schwenen. 

"Rispetto ad un normale carrello a combustione interna di pari livello, questo modello è più corto e più maneggevole," ha detto Markus Thünemann, Amministratore delegato di Thünemann Fördertechnik

Soluzioni Hyster® per l'industria da Nijmegen

Nello stabilimento produttivo Hyster® a Nijmegen, Olanda, il costruttore equipaggia i carrelli elevatori per ELA con lo speciale spreader personalizzato. 

"Sviluppiamo sistemi e soluzioni in funzione delle esigenze dei nostri clienti," ha detto Arndt Reibold, Big Trucks Territory Manager di Hyster Europe, il cui Special Projects Engineering Department (SPED, reparto tecnico prodotti special) adatta i carrelli elevatori in base agli specifici settori e impieghi. Ad esempio, il team in passato ha modificato un carrello elevatore con una portata lorda di 58 tonnellate per utilizzarlo negli scafi delle imbarcazioni. Per non superare la capacità di sollevamento massima di 50 tonnellate delle gru sulla banchina, è stata messa a punto una soluzione che consente di rimuovere agevolmente il contrappeso del carrello e di sollevarlo separatamente sulla nave.

"L’aumento della produttività e la riduzione del costo totale di proprietà per i carrelli elevatori sono sempre due obbiettivi primari di Hyster Europe," ha aggiunto Reibold. “Il carrello elevatore per impieghi gravosi H16XM-6, utilizzato da ELA, ha emissioni inferiori conformi alle normative antinquinamento Stage IV e il consumo di carburante è fino al 20 percento inferiore di quello della precedente generazione di prodotti. Inoltre, il robusto telaio e l’ampio assale di trazione offrono la massima stabilità durante il trasporto dei container.”