• Problematiche del sito

    I carrelli Hyster® sono realizzati per durare. Questo è il risultato dei colloqui con gli utenti finali che utilizzano quotidianamente le attrezzature e dell’impiego di queste preziose informazione nello sviluppo di un carrello destinato esclusivamente all’industria delle bevande. Conoscere l’ambiente e le difficoltà dell’applicazione è fondamentale per il nostro team dedicato di ingegneri.

    Hyster® ha sviluppato soluzioni che consentono di risparmiare tempo e costo totale di proprietà e riducono gli intervalli di manutenzione aumentando al tempo stesso consapevolezza e produttività.

    Limitazione automatica della velocità per zone

    Gli operatori che lavorano in ambienti chiusi, con spazi ristretti o con forte presenza di pedoni devono prestare particolare attenzione per assicurare che il carrello proceda ad una velocità desiderata e possa essere eventualmente prontamente fermato. Inoltre in caso di siti che necessitino di zone con limiti di velocità diversi, interni ed esterni, il costo per l’allestimento iniziale necessario per questo controllo può essere elevato e riservato esclusivamente a determinati carrelli che ne siano provvisti.

    I carrelli che si spostano tre le aree interne ed esterne degli edifici possono ora essere dotati di un controllo automatico della velocità grazie ad un sistema radar installato sul tetto. Questo rileva quando l’operatore si sposta in una zona coperta rallentando quindi il carrello ad una determinata velocità indipendentemente dalla posizione dell’acceleratore.

    Le velocità ridotte all’interno della velocità di funzionamento vengono impostate attraverso il software, mentre per i lavori all’esterno rimane comunque ancora possibile raggiungere la velocità massima impostata sul display cruscotto.

    Poiché il sistema radar montatosul tetto è montato sull'effettivo carrello e non è specifico a seconda del sito, è ideale per le flotte con noleggio a breve termine nelle quali i carrelli con limitazione di velocità per zone sono necessari per i periodi di picco dell’attività o coperture di emergenza.

    • Limite di velocità attivato dal tetto dell’edificio.
    • Rallentamento automatico del carrello all’ingresso in un edificio o in una struttura coperta.
    • Accelerazione automatica del carrello in uscita da un edificio o una struttura coperta.
    • Nessun allestimento particolare richiesto nell’edificio o nel sito, non occorre necessario installare riflettori, magneti e altri componenti sui vani delle porte.

    Paraspruzzi

    Le operazioni di carico esterne in piazzali possono portare all’accumulo di detriti trasferiti dal fondo stradale alle ruote di trazione, in particolare su pavimentazioni bagnate. Questi detriti durante la guida vengono trasferiti sulle guide dell’attrezzo davanti alle ruote di trazione, rendendo necessari interventi di manutenzione più frequenti per pulire e reingrassare gli attrezzi, interrompendo l’importantissima produttività del carrello e dell’operatore.

    Il consiglio da parte di Hyster per un carrello destinato al settore delle bevande comprende l’aggiunta di paraspruzzi anteriori, ordinabili dalla fabbrica. Questi paraspruzzi impediscono di sporcare gli attrezzi con detriti proiettati dal fondo stradale con conseguente minore manutenzione e maggiore durata utile di boccole, cuscinetti e guide delle attrezzature contribuendo al tempo stesso ad ottimizzare il tempo di operatività dei carrelli.